BUDAPEST:LA PARIGI DELL'EST - Cosa vedere

Ponte delle Catene

Ponte delle Catene

null
Bastione dei Pescatori

Bastione dei Pescatori

 

BUDAPEST:LA PARIGI DELL'EST - CODICE ISPIRAZIONE DI VIAGGIO: MU4HUS259

Budapest è conosciuta come la “Parigi dell’Est”, sia per la collina simile a Montmartre, sia per il fiume che taglia la città su cui si affacciano castelli e palazzi. Ma la sua identità è ben chiara, infatti è riuscita a prendere il primato di città più bella del Danubio. Budapest, oltre ad essere vivace e moderna, è una delle poche capitali europee che offre anche parchi naturali protetti e stabilimenti termali, ideali per il relax. La Porta di Corvino, sovrastata dal corvo nero o salendo lungo la Scalinata degli Asburgo, di fronte all’arrivo della funicolare, fanno si che possiate accedere al Palazzo Reale di Budapest, che domina la città dall’alto del quartiere del Castello. All’interno si possono visitare due importanti musei, tra cui la Galleria Nazionale Ungherese, con opere del periodo gotico. Al centro del grande cortile si trova la bella Fontana di Mattia, dominata dall’imponente figura del Re Mattia Corvino in tenuta da caccia. I due importanti musei che si possono visitare all’interno del Palazzo Reale sono la Galleria Nazionale Ungherese, che custodisce sculture e pitture medievali, rinascimentali e barocche, opere d’arte del periodo gotico, quali le preziose pale d’altare della Grande Sala del Trono, ed il Museo di Storia di Budapest che ripercorre le tappe fondamentali della storia della città, attraversando le varie sale restaurate del palazzo tra cui la Sala Gotica, Rinascimentale e la Cappella della Torre. Uscendo dal Palazzo Reale e proseguendo verso il Bastione dei Pescatori si incontra il Labirinto del Castello di Buda, un suggestivo insieme di grotte e passaggi sotterranei abbelliti con diverse scenografie, con ricostruzioni di scene d’epoca e strumenti di tortura. La Chiesa di San Mattia sorge in una delle posizioni più panoramiche di Buda, dedicata al Re Mattia Corvino, è caratteristica per il tetto arricchito da pinnacoli e da tegole colorate. Di fronte, erge il Bastione dei Pescatori, che regala una splendida veduta su tutta Pest. Nella Collina Gellért, una grande statua è diventata uno dei simboli della città: il Monumento della Libertà, alto 14 metri, rappresenta una signora che proclama l’indipendenza. Ai suoi piedi si trova la Citadella, che oggi ospita il museo delle Cere. Il Palazzo del Parlamento è l’edificio più imponente di Budapest, all’interno potrete scoprire i segreti della Corona di Santo Stefano e della sua croce piegata, che incoronava tutti i re d’Ungheria, custodita nell’imponente Sala della Cupola, e visitare la Sala dell’Assemblea Nazionale, dove vengono votate tutte le leggi dai 386 parlamentari. Anche se ormai divenuto turistico, il Nagycsarnok, il Mercato Coperto di Budapest è una tappa folkloristica da non perdere. Diviso in due piani, al pianterreno si trovano i banchi alimentari, dove si possono acquistare le più famose specialità della cucina ungherese, al piano superiore, i chioschi espongono pezzi dell’artigianato ungherese, pizzi, ceramiche, cristalli ed i classici souvenir. Infine, non perdetevi la bellissima Piazza degli Eroi, la più grande di tutta Budapest. Al centro si trova il Monumento del Millenario, una colonna di 36 metri dove si trova la statua dell’Arcangelo Gabriele, alla cui base il Monumento degli Eroi, è dedicato a tutti coloro che hanno perso la vita per ottenere l’indipendenza dell’Ungheria. Dalla Piazza degli Eroi si dirama Andrássy Avenue, un viale alberato che termina al Teatro dell’Opera di Stato, la Broadway di Budapest, per i numerosi teatri. Al centro dei viale si trova la Casa del Terrore, impressionante centro di tortura della polizia segreta AVH durante il periodo fascista e stalinista.

 

Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Cookies Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Cookies Policy.
OK